Un'altra domenica senza auto, e si preparano le targhe alterne.

Senigallia 30/11/-0001 -
Il sindaco Angeloni accusa: "Gli enti locali sono lasciati soli nella lotta contro l'inquinamento".
Ceresoni: "Domenica 8 febbraio abbiamo avuto il minimo di polveri sottili senza auto, ma ci hanno aiutato anche le condizioni atmosferiche".



E' un sindaco insolitamente arrabbiato quello che presenta la seconda domenica senza auto. Luana Angeloni non ha peli sulla lingua e accusa: "Ci lasciano soli a combattere l'inquinamento".
E se la prende con il ministro dell'ambiente Matteoli che ha dichiarato inutili le domeniche senza auto: "Ci dica almeno cosa dobbiamo fare e soprattutto metta a disposizione i mezzi per farlo".
Oggi la mobilità è basata soprattutto sui mezzi privati. "Vorremmo convincere - continua l'Angeloni - i cittadini a usare di più i mezzi pubblici, ma i finanziamenti per il trasporto pubblico quest'anno sono diminuiti.
Comuni soli, ma che non rinunciano a combattere: "Abbiamo chiesto, a nome di tutti i comuni adriatici della provincia di estendere la deviazione obbligatoria dei tir sull'A14, a tutto l'anno e per tutto l'arco della giornata". Al momento la deviazione è obbligatoria solo in estate e per alcune ore al giorno.
Tutti i comuni si sono dichiarati favorevoli all'introduzione delle targhe alterne. E'importante che il provvedimento sia preso contestualmente da tutti i comuni della regione, perché la viabilità è estremamente collegata e le Polveri sottili hanno un area di diffusione molto ampia.
La centralina posizionata alla curva della Penna infatti pur essendo posizionata in una zona di grande emissione di fattori inquinanti, fornisce dati affidabili, certificati dall'ARPAM, per tutto il comune proprio a causa dell'elevata mobilità delle PM10. Probabilmente se le misurazioni fossero state eseguite al Crocifisso della Valle avrebbero dato gli stessi valori. Valori confortanti, perché l'8 Febbraio, giorno della prima domenica senza auto coincide con il valore più basso delle ultime settimane.
"Ci hanno aiutato - ammette l'assessore Ceresoni - le condizioni climatiche". Purtroppo i valori, solo pochi giorni dopo, sono tornati ad essere elevati.
Domenica si replica. E' una misura più che altro simbolica, ammette il Sindaco. La giornata sarà integrata con le iniziative del carnevale e l'animazione, come già due domeniche fa sarà affidata alle ludoteche cittadine.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 20 febbraio 2004 - 2525 letture

In questo articolo si parla di





logoEV