voce misena: A difesa del trasporto pubblico locale

Senigallia 30/11/-0001 -
In Provincia si è svolto un incontro tra l'Ente e le aziende del territorio per tutelare gli interessi di chi, nonostante tutto, scommette ancora sulla mobilità pubblica.


Modificare la decisione della Regione, relativa ai tagli delle corse del Trasporto Pubblico Locale, rendendola più equilibrata senza penalizzare l'utenza.
Con tale presupposto si è svolta, in Provincia, la riunione, promossa dall'Assessore Raffaele Bucciarelli, con tutte le aziende di Trasporto interessate al problema. Erano presenti, con lo stesso Assessore, che ha presieduto l'incontro, e i tecnici dell'ufficio Trasporti della Provincia, i rappresentanti delle seguenti ditte: Conerobus, Bramucci, Bucci, Cjpa, Crognaletti, Sacsa, Vitali, Reni, F.lli Fabbri, Tiberi, Contram. Alla richiesta della Provincia di fornire indicazioni sulla riduzione possibile delle corse da effettuare senza disagi per i viaggiatori, le aziende hanno, tutte, offerto il contributo richiesto.
Le singole proposte saranno ora attentamente vagliate ed elaborate dagli Uffici, dopodiché la Provincia avvierà la consultazione con tutti i Comuni, quindi la proposta sarà sottoposta alla Regione, per la decisione finale.
Va precisato che, nella quantità, i tagli riproporranno quella che è la decisione della Regione Marche, ma nel merito le proposte avanzate realizzeranno un riequilibrio nel rapporto tra tagli alle corse e territorio, ma anche nel rapporto aziende-riduzione corse, coinvolgendo quasi tutte quelle che operano nella provincia. Questo è il frutto di un lavoro svolto insieme alle imprese che conferma la necessità di coinvolgere tutti i soggetti che operano sul territorio, al fine di ottenere i migliori risultati.
Il Presidente della Provincia considera il lavoro svolto dall'assessore Bucciarelli e dai tecnici dell'assessorato importante per il metodo seguito che ha privilegiato la partecipazione con il coinvolgimento dei protagonisti del settore: aziende, consorzi e istituzioni locali.
La proposta definitiva sarà infatti concertata tra Provincia e Comuni. Il presidente Giancarli aggiunge che quantomai ora il servizio di trasporto pubblico locale è strategico per ridurre l'inquinamento del traffico e garantire una migliore qualità della vita al cittadino.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 03 febbraio 2004 - 1895 letture

In questo articolo si parla di





logoEV