il resto del carlino: Vigor colpita subito

Senigallia 30/11/-0001 -
Una Vigor Senigallia generosa nulla può contro la voglia di vittoria dell'Albalonga al suo secondo successo consecutivo dopo il blitz di Ostia. Il Senigallia sceso al «Pio XII» è infatti apparso in ripresa, nonostante l'assenza di capitan Goldoni.


ALBANO LAZIALE — Il gol di Trinca in apertura ha scombinato i piani. Per la Vigor la gara si è messa subito in salita già al 1', quando l'interno Trinca ha battuto Angiolani con un gran destro da fuori area. Il gol in avvio ha dato tranquillità all'Albalonga, ma ha quasi scioccato i marchigiani, incapaci di reagire, nonostante il gran lavoro dei quattro centrocampisti, Ausiello su tutti. La reazione del Senigallia è stata ordinata ma piuttosto lenta, e così il duo d'attacco Stefanelli-Spinaci ha avuto per un lungo tratto di primo tempo pochi palloni giocabili. Al 33' dopo un batti e ribatti in area castellana i marchigiani hanno sfiorato il gol con un tiro di A. Marini, terminato di poco a lato alla sinistra del portiere, poi altre due occasioni, sempre di marca ospite. Al 35' un tiro di Spinaci ha costretto Giannitti alla respinta impegnativa, e al 38' una buona iniziativa di Ausiello sulla sinistra ha messo in moto Stefanelli, il cui sinistro è stato troppo centrale.
Nella ripresa parte meglio l'Albalonga andando vicina al raddoppio già al 3':
Bucri dalla sinistra ha seminato mezza difesa del Senigallia, ma solo davanti a Angiolani ha perso l'attimo giusto per calciare. Sempre Bucri al 21' ci ha provato su punizione, con un rasoterra. Giuliani ha quindi spronato i suoi ad una maggiore incisività, nella ricerca del pareggio: Al 29' brivido in area castellana: discesa di Ausiello e preciso cross per Spinaci, che da pochi metri ha fallito il più facile dei colpi di testa, ed ha quasi passato la palla al portiere avversario. Tre minuti dopo (31') ancora Senigallia in avanti: scambio tra Spinaci e Stefanelli con sinistro in corsa di quest'ultimo parato a terra. Nel momento migliore del Senigallia è arrivato il 2-0 su calcio di rigore dell'Albalonga (40') che ha definitivamente tagliato le gambe al Senigallia: un tiro di Rulli è stato respinto dalla difesa, il pallone è arrivato a Bucri che con astuzia ha cercato il contatto con il portiere, tra le proteste del Senigallia. Lo stesso Bucri ha trasformato il rigore con un potente tiro per il 2-0 finale.

Tabellino
ALBALONGA: (4,4,2) Giannitti, Paolacci, Aquilini, Liguori, Galluzzo, Peduzzi (41° st Roberti), Pierozzi (19° st Catani), Rulli, Bucri (44° Ciarla), Trinca, Miani. All. D'Este.
VIGOR SENIGALLIA: (4,4,2) Angiolani, Marini, Traiani (35° st Rossetti), Savelli, Tafani, Cavallaro, Cercaci, Ausiello, Spinaci, Iazzetta (9° De Lucia), Stefanelli. All Giuliani.
Arbitro: Crispino di Catanzaro
Note: Spettatori 300 circa.
Marcatori: 1' Trinca 34' st Bucri (Rigore)

Classifica
Foligno 41
Sangiustese 40
Morro d'Oro 34
Truentina 32
Aprilia 32
Orvietana 31
Albalonga 31
Astrea 30
Rieti 29
Grottammare 29
Monturanese 29
Ostia Mare 26
Vigor 24
Maceratese 23
Ladispoli 23
Todi 21
Cisco Roma 21
Frascati 17





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 02 febbraio 2004 - 2062 letture

In questo articolo si parla di





logoEV