"Fantaghirò" diventa una produzione Musikè e si presenta nella sua nuova veste

Senigallia 30/11/-0001 - Fantaghirò, come Stranalandia, è diventata una ludoteca "Musikè", ed ospiterà anche uno spazio "nido" per i bambini più piccoli.

Festa di Natale per bambini e genitori sabato 20 dicembre a "Fantaghirò" che è diventata una nuova produzione Musikè. La ludoteca per bambini dai 6 mesi ai 10 anni è stata completamente rinnovata, giochi nuovi, ambienti nuovi, attività nuove... e si presenta alla stampa e al pubblico in occasione delle festività natalizie.
Nel corso dei festeggiamenti Babbo Natale ha portato i regali ai bimbi e ai loro genitori. Tante sorprese, tra cui una videocassetta con "Una giornata a Fantaghirò" (o a Stranalandia a seconda del caso), dove i genitori possono vedere i loro piccoli nel corso della giornata in ludoteca. Martedì 23 dicembre si replica infatti a Stranalandia con una festa nell’altra ludoteca di Musikè.
Le linee didattiche di "Fantaghirò" seguono il percorso intrapreso con successo da "Stranalandia" nata il 14 dicembre 2002, che ha da poco festeggiato il suo primo compleanno. L'unica differenza è che a Fantaghirò c'è una "sezione nido" (con apposito spazio-giochi attrezzato, la stanza per dormire, ecc…) per gli "orsetti" dai 6 ai 12 mesi.
Le altre tre fasce d’età presenti anche a Stranalandia, che hanno tutte un nome di animale sono i "leoncini" da 12 a 18 mesi, i "tigrotti" da 18 a 36 mesi e infine le "pantere" da 3 a 10 anni.
Il pranzo (tranne che per gli "orsetti”) è un'altra grande novità per entrambe le ludoteche dirette con grande passione e competenza da Andrea Celidoni e Lucio Falcinelli. Viene fornito dalla CAMST, nota azienda romagnola di veicolazione pasti che ha una delle sedi distaccate proprio a Senigallia.
Un’altra innovazione ancora riguarda le attività del pomeriggio con corsi di canto corale, propedeutica musicale (che in una produzione Musikè non potevano proprio mancare…), laboratori artistici e manuali di ogni tipo.
Ma chi sono le insegnanti di “Fantaghirò”?
Tutte laureate o laureande in discipline inerenti all’importante lavoro di responsabilità che svolgono (Scienze della Formazione, Psicologia, Scienze dell’Educazione), sono Carlotta Castelli, Daniela Sbarbati, Giorgia Filippone e Claudia Perini.
Insieme a Roberta, Alessandra, Fabiola e Silvia di Stranalandia fanno parte della grande famiglia Musikè. Tutte quante hanno in comune il fatto di essere preparate, divertenti, dotate di grande pazienza, simpatiche e dolcissime e soprattutto di mettere grande amore nel lavoro che svolgono. Inutile sottolineare che tutti i “Fantaghirini” e gli “Stranalandini” le adorano…
Ma non è tutto… le mitiche insegnanti delle due ludoteche sono anche molto carine ed autoironiche, tanto che hanno accettato di farsi fotografare per realizzare un calendario tascabile davvero spiritoso.
Il calendario è stato stampato in mille copie che verranno regalate ai presenti alle feste delle ludoteche, spedite con gli auguri… Sembra sia già diventato un oggetto ricercatissimo! L’ideazione e la grafica sono di Paolo Turchi.
di Alessandro Piccinini





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 23 dicembre 2003 - 2786 letture

In questo articolo si parla di





logoEV