Affollamento dei treni, parte la mobilitazione

Senigallia 30/11/-0001 -
L' interpellanza di Gennaro Campanile, capogruppo della Margherita in consiglio comunale, contro l'eccessivo affollamento dei treni del mattino da Senigallia ad Ancona, non ha, al momento, avuto risposte.
Ha quindi inizio la protesta.


Nonostante le assicurazioni di Trenitalia e dell'assessorato ai trasporti regionali rispetto al potenziamento richiesto dal sottoscritto,da l' U.T.P e dalla cittadinanza nessuna novità si riscontra con l'entrata in vigore del nuovo orario dei treni per quanto riguarda l'inserimento di nuove carrozze nella tratta Senigallia-Ancona, chiedo quindi nuovamente al sindaco di Senigallia Angeloni e per delega all'assessore Rebecchini di scrivere all'assessore ai trasporti Amagliani e per conoscenza al dirigente trasporti arch. Pasquini e alla Direzione regionale di Trenitalia, sottolineando che con l'entrata in vigore del nuovo orario, 14/12/2003, non trova riscontro il potenziamento auspicato delle carrozze, per nessuno dei treni regionali nè 7.17 nè 7.32 nè 7.51 in partenza la mattina da Senigallia per Ancona.
Ribadisco l'importanza del rafforzamento del trasporto pubblico e ribadisco per l'ultima volta, che se non ci sarà una risposta positiva in tempi certi cioè entro gennaio alla soluzione dell'annoso problema che riguarda centinaia e centinaia di pendolari studenti e lavoratori, promuoverò una prima azione di lotta che consisterà in una raccolta di firme degli utenti che invieremo all'attenzione di tutti gli organi di stampa ed agli enti preposti.
Gennaro Campanile





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 17 dicembre 2003 - 2089 letture

In questo articolo si parla di