corriere adriatico: Abusò di una ragazzina

3' di lettura Senigallia 30/11/-0001 - Nell'estate del 2001 aveva 19 anni e violentò una ragazza di 11 anni. Ieri è stato condannato ad un anno e due mesi con la sospensione della pena.

Un anno e due mesi, pena sospesa. È la pena inflitta a F.S., ventunenne di Ostra Vetere, comparso ieri mattina innanzi al giudice del Tribunale di Ancona con la pesante accusa di aver abusato sessualmente di una minorenne. La vicenda risale al luglio del 2001 quando F.S., all'epoca diciannovenne, avrebbe incontrato in una zona isolata del paese una ragazzina di 11 anni, anch'ella del posto. Stando all'accusa il ragazzo avrebbe approfittato della bambina obbligandola ad un rapporto sessuale completo. Come spesso accade in questi casi la vittima ha tenuto per se quanto accadutole per diversi giorni fino a quando non ce 1'ha fatta più e si è aperta con i familiari. Immediata la denuncia. L'Autorità giudiziaria, acquisiti gli atti, ha stabilito che S.R, per evitare che si avvicinasse nuovamente alla ragazzina, fosse interdetto dall'entrare nel territorio del Comune di Ostra Vetere. Una storia che ha colpito tutta la comunità montenovese che ha seguito passo passo lo sviluppo di questa vicenda che, assieme a quella di un'aggressione con una chiave inglese nei confronti di una bambina albanese di appena 13 anni da parte di un altro giovane, ha scioccato i loro animi. Nella sua audizione davanti al giudice la bambina ha raccontato la vicenda negando di aver acconsentito al rapporto sessuale. Il ragazzo, nell'ammettere il rapporto con la bimba, ha insistito invece nel dire che da parte della ragazzina non vi sarebbe stata alcuna resistenza perché tra i due sarebbe stata in piedi una storia d'amore o quantomeno un rapporto che va oltre l'amicizia. Quanto affermato dalla ragazzina ha prevalso sulla difesa del maggiorenne che è stato rinviato a giudizio per violenza sessuale con l’aggravante che la presunta vittima aveva meno di 14 anni. Dunque per il diciannovenne è iniziata una pesante vicenda giudiziaria che ha avuto il suo epilogo ieri mattina. Il ragazzo, sin dal giorno dell’accusa di stupro, è stato assistito dall'avvocato Geminio Lorenzetti che ha lavorato perché al giovane fosse "ridotto" il capo di imputazione ottenendo, tra l'altro, alcune derubricazioni. Un'aggravante come le molestie che il giovane avrebbe perpetrato nei confronti della ragazzina, prima e dopo il rapporto sessuale, non ha fatto più parte del fascicolo accusatorio del ragazzo. Come detto ieri mattina le parti sono comparse innanzi al giudice e la difesa ha avanzato richiesta di patteggiamento grazie alla nuova normativa che consente di avvalersi di tale istituto anche a procedimento avviato. Presi in considerazione gli elementi portati in aula il giudice ha condannato F.S. a un anno e due mesi di reclusione con la sospensione della pena e la non menzione. Inoltre la misura che imponeva al ragazzo di non mettere piede a Ostra Vetere è venuta meno con la pronuncia del Tribunale.
di Marcello Pagliari





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 23 ottobre 2003 - 1567 letture

In questo articolo si parla di


JackFromWales4u2

09 settembre, 02:00
I don't believe this.<br><br><a href="http://www.wolist.com/wo/science/"> Science</a> [www.wolist.com]