s2w: Progetto interculturale promosso dall'Assessorato Politiche sociali regionale

3' di lettura Senigallia 30/11/-0001 -
“Allons Enfants!” LABORATORIO DELLE MERAVIGLIE ALL’HOTEL HOUSE. Amagliani: “Investire su questa realtà per trasformare le differenze in ricchezza collettiva”. Una mostra dei lavori dei bambini immigrati sarà inaugurata il 21 dicembre.

dalla Regione Marche
www.regione.marche.it


Offrire ai bambini immigrati, residenti all’Hotel House di Porto Recanati, un’educazione sentimentale, ludica ed estetica al fine di rafforzare, rendere consapevole e condivisibile una visione del mondo aperta all’altro. E’ questo l’obiettivo del progetto chiamato “Allons Enfants”, promosso dall’Assessorato alle Politiche sociali e Immigrazione della Regione Marche e ideato dall’associazione culturale Arte & Arte di Montegranaro.

Un momento particolarmente significativo del progetto prenderà forma il 21 dicembre quando, all’interno dell’Hotel House, sarà inaugurata, dalle ore 18, la mostra dei lavori dei bambini che hanno partecipato al corso di recitazione, pittura, modellazione della creta e lavorazione della carta pesta.

“Un progetto importante di investimento su una realtà, quella dell’Hotel House, - ha evidenziato l’assessore regionale alle Politiche sociali, Marco Amagliani- dove vivono oltre 2000 persone di 32 etnie. Un laboratorio interculturale, unico a livello a regionale, sul quale continueremo ad investire senza esitazione per valorizzare e trasformare le differenze in ricchezza collettiva”.

Il progetto si fonda sull’esigenza di rafforzare in una società multietnica i canali comunicativi, pedagogici e didattici dell’Arte, il naturale ed universale contenitore di linguaggi diversi tra loro: tanto diversi da divenire individuali o, meglio, soggettivi.

“Allons Enfants” si è sviluppato usando gli strumenti didattici teatrali e artistici (modellazione creta, stampo in gesso, realizzazione e uso della carta pesta, pittura, scultura) ed è stato progettato all’interno delle ricerche, avviate in collaborazione con la Philosofarte (la prima associazione delle Marche di counseling filosofico estetico-formativo), Il contributo dell’arte nel disagio esistenziale - L’arte per una filosofica terapia dell’anima. Tali ricerche pratico-teoriche si sviluppano in attività laboratoriali con gruppi già esistenti nel territorio, al fine di attivare nelle Marche un laboratorio permanente itinerante (a domicilio) dove vari gruppi, anche se non contemporanemente, partecipano alla realizzazione di un unico progetto artistico. Dunque anche nelle Marche si tenta un approccio umanistico che segue le linee della ricerca di senso, della riflessione sulle cosiddette visioni del mondo.

L’approccio dei collaboratori della Arte & Arte è, infatti, umanistico, con lo scopo di valorizzare le qualità comunque e sempre presenti in ciascun individuo. I laboratori sono stati diretti da esperti nel settore (Giuliano Giganti, pittura; Francesca Blasi, modellazione creta e carta pesta, Barbara Mancini, teatro) pronti ad avvicinare i più piccoli al mondo dell’arte. Dalla lettura della fiaba in tre atti del poeta marchigiano Giovanni Prosperi: Mangiafuoco commissiona a Pulcinella La Rivoluzione Francese au chocolat! amaro ma non troppo... tre atti per tutti i popoli: l’atto la libertà, l’atto l'uguaglianza, l’atto la fraternità. I bambini hanno illustrato i tre atti poetici ispirati ai tre principi universali della rivoluzione francese.

Il progetto si concluderà in un data particolarmente significativa, il 15 gennaio, Giornata mondiale dei migranti, e per l’occasione sarà messo in scena “Alice nel paese di don Chisciotte, Peter Pan, Pinocchio e d’altri cavalieri.”





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 30 settembre 2003 - 1858 letture

In questo articolo si parla di