s2w: Missionario italiano ucciso in Brasile

1' di lettura Senigallia 30/11/-0001 -
Un missionario della diocesi di Pinerolo in Piemonte, don Beppe Bessone, è stato ucciso nella notte del 2 settembre a Blumenau, una città a sud del Brasile.



Il parroco, 62 anni, secondo la ricostruzione è stato ucciso all'interno della propria abitazione nel tentativo di difendersi da un aggressione si pensa a scopo di rapina.

Lo ha riferito don Ferdinando Lanfranchini, parroco di Santa Maria Assunta, la chiesa di Bricherasio a cui apparteneva don Bessone.

Proprio qui il sacerdote piemontese aveva passato gli ultimi due mesi di ‘vacanza’ dopo tre anni ininterrotti trascorsi in Brasile ed era ripartito la scorsa settimana per tornare in quel Paese che tanto amava e dove era missionario dal 1975.

L'aggressore sarebbe stato già arrestato, si tratterebbe di un ragazzo di soli 16 anni le cui generalità non sono state ancora diffuse.

Il rientro della salma di don Bessone in Italia è previsto per la seconda metà della settimana. Una messa di suffragio per il sacerdote è già stata celebrata domenica a Blumenau. (www.misna.org)





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 30 settembre 2003 - 1302 letture

In questo articolo si parla di