s2w: Le ceramiche duratine in mostra a Milano

1' di lettura Senigallia 30/11/-0001 -
E’ la chiesa di Sant’Angelo ad ospitare nelle sue celle le opere contemporanee tutte ispirate al tema, dal quale prende il titolo la mostra, ‘La ceramica incontra il natale’.



Nella chiesa di Sant’Angelo fino al 10 gennaio grazie all’Associazione Amici della Ceramica in esposizione le maioliche contemporanei degli artisti-ceramisti di Urbania

Dai presepe alle singole natività, senza tralasciare l’innovazione che si ritrova in sculture e decori.

La mostra, promossa dal Convento dei Frati minori Francescani di Milano e dall’associazione Amici delle Ceramica di Urbania, nasce dall’infaticabile lavoro di organizzazione e relazioni portate avanti da Zoe e Gaetano Fermani, coppia molto legata ad Urbania dove soggiorna spesso e volentieri.

Alla presentazione ufficiale delle opere dei ceramisti durantini, avvenuta nei giorni scorsi, sono intervenuti padre Cesare Azimonti, superiore del Convento di Sant’Angelo, Andrea Del Guercio, coordinatore del Dipartimento Arti e Antropologia del Sacro dell’Accademia di Belle Arti di Brera, Gaetano Fermani organizzatore della mostra, e Silvio Bigini, vice-presidente dell’associazione Amici della Ceramica di Urbania.

Affascinato dalle opere e dalla maestria dei ceramisti dell’antica Casteldurante, Andrea Del Guercio ha proposto un gemellaggio tra Urbania e il sodalizio da lui diretto.

La rassegna made in Urbania vede esposte le opere dei ceramisti Sante Cancellieri, Chiara e Antonio Violini, Monica Aloni, Giuliano Smacchia, Orazio Bindelli, Adriano Paoli, Raimondo Rossi, Silvio Bigini, Ettore Benedetti, Monica Saltarelli e il maestro Vittorio Salvatori.

La mostra è visibile fino al prossimo 10 gennaio tutti i giorni dalle 10 alle 18.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 30 settembre 2003 - 1553 letture

In questo articolo si parla di





logoEV