s2w: Filo rosso, il nuovo album di Marco Ferradini

2' di lettura Senigallia 30/11/-0001 -
Dopo gli anni di “Misteri della vita”, “Marco Ferradini”, “E’ bello avere un amico” e “Dolce piccolo mio fiore”, dopo l’intervento in “Chiedimi se sono Felice” il film di Aldo, Giovanni e Giacomo, Marco ritorna con un nuovo album che comprende 4 brani inediti e i successi di una carriera, rivisitati e corretti e riarrangiati solo dal punto di vista dei suoni con la collaborazione di Raniero Gaspari e la produzione di Bruno Barbone.



IL 15 GENNAIO in uscita il nuovo singolo, tratto dal suo nuovo lavoro, dal titolo “Spade nella Roccia”.
“Spade nella roccia” parla dell’ incapacità di essere noi stessi, l’essere umano come cambia a seconda delle situazioni e delle cose che gli accadono. L’ uomo è come un attore che recita in teatro diverse parti e e poi alla fine non sa più qual è la sua parte e ricerca sempre la sua vera identità.

FILO ROSSO un album che vede la collaborazione di importanti musicisti quali Andrea Fornili e Roberto Drovandi (rispettivamente chitarrista e bassista degli Stadio),, Giancharlo Bianchetti (chitarrista), Lele Melotti. Marco oltre alla produzione artistica ha suonato sia la chitarra elettrica sia la chitarra acustica.
Dopo anni di meditazione e di ricerche melodiche, Marco decide di tornare per far sentire la sua musica creando questo album che si può definire un pop cantautorale.
Marco è sempre stato un’artista un po’ “dietro le quinte”per scelta e non per forza proprio perché ha sempre tenuto presente solo la musica intesa come arte e non come commercio. A lui piace considerarsi un po’ come “un artigiano” che costruisce pezzo per pezzo la sua musica, creando ogni volta “la sua piccola opera d’arte”.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 30 settembre 2003 - 2468 letture

In questo articolo si parla di musica, publiredazionale, pubbliredazionale





logoEV
logoEV