comune: In 2.500 per i della Rovere negli ultimi due giorni

2' di lettura Senigallia 30/11/-0001 -
Gran finale per la mostra sui Della Rovere che si è chiusa nei giorni scorsi. Nell'ultimo week end la sede di Senigallia è visitata da circa 2.500 persone.

Comunicazione di servizio a cura del Comune di Senigallia
www.comune.senigallia.an.it


Chiusura con i botti per la Mostra sui Della Rovere, l’evento espositivo allestito nei Palazzi Ducali di Senigallia, Pesaro, Urbania ed Urbino che si è concluso il 3 ottobre.
Nell’ultimo fine settimana, nella sola sede di Senigallia, sono state ben 2.401 le persone che hanno visitato la Mostra, approfittando anche dell’ingresso gratuito voluto dall’Amministrazione Comunale come ringraziamento per lo straordinario successo registrato dall’evento.
La mostra sui Della Rovere ha registrato complessivamente un grande numero di presenze che l’hanno collocata tra le prime cinque mostre a livello nazionale, in un'annata straordinaria per il nostro Paese nella quale sono stati allestiti degli eventi espositivi di grandissima rilevanza e pregio: dal Perugino, alla mostra su Botticelli, Rubens e tante altri ancora.
Grande soddisfazione è stata espressa dal Sindaco Luana Angeloni.”Siamo convinti – sottolinea – che, al di là della specialità di un evento come questo che sta per concludersi e che naturalmente non è cosa che possa ripetersi ogni anno, una mostra come questa dimostri come sia possibile fruire di beni artistici in un territorio concepito come un continuum storico, culturale ed artistico. Sembrava impossibile, solo fino a pochi mesi fa, che la Madonna di Senigallia potesse tornare nella nostra città all’interno di una mostra, ed invece è successo, dimostrando come quando gli enti promotori lavorano uniti e con grande determinazione, quando l’impostazione scientifica è seria e affidabile, le opere d’arte ed i capolavori possono circuitare, in una moderna logica di rete ed in collaborazione con le più importanti istituzioni museali italiane ed internazionali.
Senigallia, la città di Senigallia, ha dimostrato di poter far parte alla grande di questo grande circuito artistico nazionale. Per questo, quello che rivolgeremo insieme alla Madonna di Senigallia e alle grandi opere esposte a Palazzo del Duca, non sarà un addio ma piuttosto un arrivederci
”.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 16 settembre 2003 - 5636 letture

In questo articolo si parla di

Leggi gli altri articoli della rubrica comune





logoEV